Ritorna alla Home page Volo di RondineVolo di Rondine
in MALI


"I ni cè! I ka kenè?"
...ad ogni passo c'è un sorriso che chiede come stai...
NEWS & AGENDA RISORSE CONTATTI
NATURA & EDUCAZIONE FOTO & ILLUSTRAZIONI AFRICA & MUSICA
Turismo Responsabile: Viaggio in Mali
mano di Fatima - Mali - viaggio verso Timbuktu

Menu:

Contatti

info (@) volodirondine.com

NOVITA'... tesseramento Assoc. Nanalé

 
Per riflettere:


"Il sale viene dal nord

L'oro dal sud

I soldi dai paesi dei bianchi

Ma la prola di Dio,

le cose sagge

le storie piacevoli

vengono solo da 

Timboctou" 

(proverbio)

Links:

arrow ASSOCIAZIONEassociazione progetti in Mali

arrow PARTECIPA!

partecipa ai progetti in Mali

arrow ZamDé

musica africana in italia

Contatti:

info(at)volodirondine.com

 

ill title

Viaggio in Mali. Turismo Responsabile

 .

Viaggio 16 giorni CLASSICO 

+ Festival du desert 

"Lungo il Niger fino a Timbouctou:

conoscere il Mali, i suoi popoli, la sua musica"


Volo di Rondine e direzione tecnica di Viaggi & Miraggi ONLUS
Contatto: VERA  info(@)volodirondine.com
Sulla scheda di iscrizione a V&M segnalate contatto: Vera o VolodiRondine


 arrow ITINERARIO: 15 GG TOUR CLASSICO
arrow Direzione Tecnica e Informazioni di Viaggio
arrow Alberghi maliani, Guide locali e Accompagnatore italiano
arrow Progetti, Cooperative, Artigiani e Artisti da incontrare
arrow Livello di Difficoltà
arrow Quote e Quando

Vedi anche intro > Ingredienti del viaggio fiume niger Mali - viaggio in Mali


ITINERARIO: 15 GG TOUR CLASSICO

Il Mali è stato la culla del grande impero del Sudan Occidentale ed è ancora ricco di storia nelle sue città, di arte sotto varie forme, architettura delle moschee in terra, maschere, tessuti, gioielli, musica…  L'intento è di valorizzare questi aspetti; l'invito è di visitare ad occhi aperti per costruirsi la propria opinione, a mani aperte per prendere tutto ciò che questo angolo d'Africa sa offrire.
Un tour che permette la visione di tutti gli aspetti principali: le storiche città, la navigazione sul Niger, i luoghi di interesse naturalistico, il trekking nei magici Paesi Dogon e soprattutto il contatto diretto con la popolazione.

1° giorno                              domenica 

Partenza da aeroporto italiano in direzione di Bamako

.


2° giorno                                 lunedi  

Arrivo a Bamako la notte (in base ai voli) e sistemazione in hotel per un po’ di riposo. Camere doppie con bahno comune.
Giornata dedicata alla visita della città, e del museo nazionale
Bamako è la capitale e la città più popolosa del Mali. Sorge sul Niger, nelle vicinanze delle rapide che separano la valle del Niger superiore e la valle del medio Niger, nella parte sud-occidentale del paese.
Conserva un nucleo coloniale attorno al quale sono sorte basse case in banco.
scuola nel villaggio N'teani, realizzata in collaborazione con la missione di suore italiane di Kati

3° giorno                          martedi 

In mattinata si parte per Segou (235 km) in auto. Dopo un paio d’ore di strada sosta a Fana e pranzo al ristorante. 
Nel pomeriggio si riprende la strada per arrivare all’ingresso della città di Segou. 
Visita guidata di Ségou Koro
, villaggio che fu l’origine dell’impero di Segou (XVII sec), piccolo antico borgo di pescatori (etnia Bozo) e agricoltori (etnia Bambarà), con gli edifici in terra cruda
Nel tardo pomeriggio ci si sposta in città lungo il fiume per fermarsi a godere il primo tramonto sul Niger

il mio primo tramonto sul Niger a Segou

Segou è una cittadina sulle rive del fiume Niger che ha conservato un fascino di fine secolo e che è stata scelta, per un lungo periodo della storia, come residenza degli imperatori Bamabara. Oggi è anche una cittadina giovane e viva, punto di riferimento per la musica (sede dell’internazionale “Festival sur le Niger”) e l’artigianato. 
Trasferimento all’albergo e sistemazione nelle camere. sistemazioni in camere doppie con bagno.

foto di Maurizio Abati
Cena presso un ristorante con cucina particolare e animazione musicale a cura dei griot “Freres Dembélé” (etnia Bwa) che costruiscono e suonano gli strumenti tradizionali (Kora, balafon, n’goni, percussioni). Il griot è una casta delle etnie dell’Africa dell’Ovest, Il GRIOT è il bardo, il cantastorie, che conosce le vicende antiche, le musiche per le cerimonie importanti e sa parlare e diffondere le informazioni tramite i canti e la musica.
.

4° giorno                          mercoledi  

IN mattinata visita guidata ai laboratori di colorazione dei tessuti e al piccolo museo della Scuola di Formazione “Ndomo”, per tessuti Bogolan. Nell’atelier si visionano i lavori degli studenti che sono tra i Bogolan più belli del paese. 

foto di Maurizio Abati

In tarda mattinata partenza per Mopti. Sosta a San per osservare la Grande Moschea in Terra e visita di un villaggio Bobo.

Cena al ristorante gestito dalla cooperativa di donne. Pernottamento in hotel.

.


5° giorno                                  giovedi 

Prima colazione in albergo e la mattina partenza per Timboctu,  su strada asfaltata fino a Douentza, qui sosta per il pranzo.

In seguito si continua su strada sterrata verso nord, in direzione del Sahara, attraversando un paesaggio suggestivo, un deserto di rocce e montagne rosse. Breve sosta nei pressi della Mano di Fatima, un affioramento dalla forma particolare.

Alla fine della strada si attende il traghetto per attraversare il grande fiume Niger. Arrivo al porto di Timboctu e trasferimento alla città e qui all’albergo.  Sistemazioni in camere doppie con bagno.

La città ci accoglie in festa siccome inizia in questa giornata il Festival du Desert

.


6° giorno                                     venerdi  

Prima colazione e la mattina visita guidata di Timboctu, “regina delle sabbie”, la mitica meta della traversata sahariana, ingresso all’antica Biblioteca e al Museo. Pranzo al ristorante.

In questa città dal fasto ormai perduto, località mitica, ormai in parte insabbiata dal deserto del nord che avanza, sono ancora numerose le cose da vedere (moschee, porte dei santi, quartieri particolari, scuola coranica, case degli esploratori, atelier di scrittura, carovane di Touareg, accampamenti dei Bella).

Nel pomeriggio si prosegue la visita guidata della città e termina presso il mercato dell’artigianato e con lo spostamento nel deserto del Sahara dove è allestito il Festival du Desert.  Cena al ristorante. Alla sera concerto organizzato dal Festival du desert. Pernottamento in albergo. Sistemazione in camere doppie  con bagno.

.


7° giorno                                       sabato  

Spostamento nel deserto del Sahara dove è allestito il Festival du Desert.  Partecipazione al festival.  Pranzo e Cena al ristorante. Alla sera concerto organizzato dal Festival du desert. Pernottamento in albergo.  Sistemazione in camere doppie  con bagno

.

8° giorno                               domenica  

 Prima colazione e la mattina si aspetta il traghetto per attraversare il Niger, attorniati dal colorato spettacolo del carico-scarico delle piroghe al porto di Timbuctu.

Una volta raggiunta la sponda opposta del fiume partenza per il viaggio in auto fino a Mopti.  Attraversamento della zona desertica e di sahel presso la falesia.  Pranzo nei pressi di Douentza.  Cena al ristorante e pernottamento in albergo. Sistemazioni in camere doppie con bagno.

.

9° giorno                                   lunedi  

In mattinata  Trasferimento a Djennè in auto. Brevissimo attraversamento in traghetto sul fiume Bani per raggiungere la particolarissima cittadina con la sua grandiosa moschea.

Visita al colorato e famoso mercato del lunedì di Djennè.  Visita guidata della bellissima città, fama soprattutto per gli aspetti architettonici.

djenne'

Pranzo e cena al ristorante. Nel pomeriggio tempo libero per addentrarsi nei colori del mercato. Pernottamento in albergo, camere con bagno.

.


10° giorno                                     martedi  

La mattina partenza per i PAYS DOGON con trasferimento in auto a Bandiagara (170 km) e da li a Dourou (20 km). Pranzo presso casa dogon. Nel pomeriggio, facile trekking a piedi sul plateau Dogon, tra i diversi villaggi tradizionali costruiti nella parte alta della falesia (tappe di circa 2 km, per un totale di 8 km nella giornata). 

E’ l’occasione per apprezzare il talento del popolo Dogon e la loro forte espressione artistica: maschere, rituali, intarsi nel legno.
Cena presso casa dogon. Pernottamento sulla terrazza della casa Dogon, sotto le stelle.

.


11° giorno                               mercoledi  

Prima colazione. Durante la mattina continuazione del trekking (distanza totale di circa 7 km) ai piedi della falesia nel Plan Dogon tra i villaggi Dogon. Pranzo al ristorante. 
Nel  pomeriggio ancora passeggiata e visita dell’antico villaggio Dogon sulla falesia e degli insediamenti preistorici dei Tellem

Alla sera incontro con le auto e trasferimento a Bandiagara (20 km.). Cena al ristorante e pernottamento in hotel. Sistemazione in camere doppie con bagno.
.


12° giorno                                  giovedi  

Prima colazione e ella prima mattinata proseguimento del viaggio in direzione di Ségou (450 km.). Il viaggio attraversa ambienti differenti, dalle aree paludose a riso, alle foreste fino alla “brousse” savana del Sahel. Sulla strada si faranno alcune brevi soste, tra cui la visita di Songo, villaggio dogon, e di Hamdallai, città fortificata.  Pranzo al ristorante e arrivo nel tardo pomeriggio.

.


13° giorno                                    venerdi  

La mattina partenza per il porto di Segou e imbarco sulla pinasse, la tipica piroga, per un  giorno di navigazione sul fiume Niger, con visite ad alcuni villaggi sulla riva.

Durante la navigazione ci si può dedicare al panorama ed al birdwatching per osservare le numerose specie d’uccelli che vivono nell’area fluviale e all’incontro con i diversi popoli che abitano la riva del Niger: i pescatori Bozo, gli allevatori Peul, gli agricoltori Bobo, i Sonrai..

Nel pomeriggio visita ai progetti dell associazione Volo di Rondine e   laboratorio di strumenti musicali tradizionali..

Cena al ristorante. Pernottamento in albergo. Sistemazione in camere doppie  con bagno.
.


14° giorno                                   sabato  

Nella mattina partenza per Bamako, e da li a Kati, presso la Missione di suore italiane. Cena “familiare” e chiacchiere con le Suore Missionarie dell’Immacolata Regina della Pace di Mortara. I racconti delle loro esperienze sono utili per un contatto con il Mali più vero, con la sua popolazione e la sua vita locale, cose spesso invisibili ai semplici turisti.

Pernottamento a Kati alla Maison des Amis nella Missione italiana. Sistemazione in camere doppie con bagno..


15° giorno                                  domenica 

In mattinata visita del progetto Le Clè de savoir e nel pomeriggio trasferimento in auto (30 km) nella brousse in visita, con suor Angela, ad un villaggio bambara in cui opera la missione (dispensario medico, scuola, pozzi, orti).  Appuntamento e colloquio con la popolazione.

Rientro a Kati per la cena, chiacchiere alla Maison des Amis.

Nella notte trasferimento in aeroporto e partenza per l’Italia.

.


16° giorno                                lunedi  

Arrivo in Italia

.


Il presente programma può essere soggetto a variazioni, sia prima che in corso di viaggio, in base al clima, alle esigenze dei viaggiatori e delle persone che ospitano il gruppo di viaggiatori.

ill title Direzione Tecnica

ViaggieMiraggi gestisce la direzione tecnica di questo viaggio in Mali.
VeM
è cooperativa sociale ONLUS di turismo responsabile, con sede principale a Padova, ma presente in tutta Italia, si occupa di viaggi ESCLUSIVAMENTE inerenti alla filosofia del turismo responsabile.
Volo di Rondine si occupa dell'organizzazione sul posto e dell'accompagnamento.
--> Per iscrizioni contattate:  VeM
viaggi(@)viaggiemiraggi.org
Nella scheda di iscrizione al viaggio segnalate il contatto: Vera o Volo di Rondine.
--> Per informazioni sul viaggio contattatemi: Vera
info(@)volodirondine.com

torna sutorna su


 

ill title Alberghi maliani, Guide locali, Accompagnatore italiano

   .

    >>> Alberghi "made in" Mali...............

Nel rispetto della filosofia del viaggio responsabile, i ristoranti e gli alberghi proposti sono di proprietà e gestione maliana, evitando quelli di proprietari stranieri (e in genere strutture di lusso), per favorire lo sviluppo sostenibile locale. 

    >>> Guide che scommettono sul loro futuro............

Le guide sono ragazzi locali che hanno conseguito il patentino di guida turistica. Incontreremo la guida di Segou Koro, di Djennè, di Timbuctu e quella dei Paesi Dogon. 

Il pinassier alla conduzione della piroga è per forza di etnia Bozo, popolo dell'acqua....

L'autista, grazie alla decennale esperienza, conosce a memoria le strade e le esigenze dei turisti, oltre ad avere una gran dose di simpatia...

     >>> L'accompagnatore italiano...... (sono io..........)

Sarà presente per tutta la durata del viaggio un accompagnatore italiano, che è guida naturalistica in Italia, ha esperienza di viaggi in Africa, appassionato della cultura dell’Africa occidentale, svolge ricerche antropologiche e collabora con alcune scuole ed associazioni in Mali.  

Leggi qualcosa di piu su di me alla pagina Contatti, per qualsiasi informazione scrivimi, risponderò volentieri: info(@)volodirondine.com

torna sutorna su

ill title Progetti, Cooperative, Artigiani, Artisti da incontrare

Questo viaggio di TURISMO RESPONSABILE, oltre a favorire uno sviluppo sostenibile dell'economia locale, prevede una quota  dedicata al finanziamento di alcuni dei progetti visitati. 

PROGETTI UMANITARI VISITATI E FINANZIATI TRAMITE QUESTO VIAGGIO DI TURISMO RESPONSABILE

Missione Cattolica Suore Italiane, con visita alla loro biblioteca e centro informatico (La clè du savoir) a disposizione dei giovani, e visita a villaggi in cui loro operano (scuola, dispensario medico, animazione e sensibilizzazione su igiene e aids, rapporti tra villaggio e ong che si occupano di microcredito, pozzi, orti). La missione italiana utilizza le spese per il servizio di pernottamento e pasti per autofinanziare i loro progetti nei villaggi nella zona di Kati.

Groupe Freres Dembélé, gritos di etina Bobò, musica tradizionale con kora, balaphon, calebasse, djembè, n’gunì, e costruzione artigianale degli strumenti. Seguono il progetto “Golè”, scuola di formazione per costruzione di strumenti musicali. Segou.

Scuola di Formazione per i Bogolan - Segou

Associazione di donne - Mopti – ristorazione e artigianato per accogliere ragazze madri ed i loro figli.

Museo Nazioneale di Bamako, molto interessante ed utile.

Biblioteca e Museo di Timbuctu

torna sutorna su

ill title Livello di difficoltà

Il viaggio richiede spirito di adattamento, le condizioni di soggiorno e di trasporto sono buone, ma prive di grandi comodità.

I tempi saranno dilatati, come nella vita maliana, per cui sarà normale incappare in attese apparentemente inutili. Tale probabilità è già stata considerata nella stesura dell’itinerario pertanto i programmi non dovrebbero subire grossi ritardi.

E’ necessario vivere il viaggio con calma africana.

Durante 3 delle giornate gli spostamenti in 4x4 durano circa 2-3 ore, mentre per altri tre giornate gli spostamenti saranno più lunghi, di circa 4-5 ore. Le strade non hanno sempre una buona copertura asfaltata e in alcuni casi si percorrono strade sterrate.

Alberghi e ristoranti sono molto semplici ma puliti e con piatti preparati al momento. La gestione è sempre cordiale ed amichevole.

Il clima è caldo ma secco, con temperature accettabili.

La polvere e la sabbia rossa sono presenti ovunque.

Bambini/adolescenti: il viaggio richiede spirito di adattamento ma non presenta particolari difficoltà (se non la durata dei viaggi in auto) per bambini dagli 8 anni in su.

Diversamente abili: le strutture non sono idonee per la loro accoglienza.

Anziani: non c’è limite di età, ma è necessario considerare la scomodità degli spostamenti in 4x4 e della sistemazione in pinasse.

Altre categorie il viaggio non è adatto a persone con difficoltà motorie o problemi a stare seduto in auto e pinasse per diverso tempo. Sconsigliato anche a persone con malattie o problemi che necessitano di repentino intervento medico.

torna sutorna su


ill title Quote e Quando 

Quota approssimative con guida locale e uso di jeep con 3-4 posti e disponibilità di bagagliaio - 16 gg
3
pers
1
jeep
4
pers
2
jeep
5
pers
2
jeep
6
pers
2
jeep
7
pers
2
jeep
8
pers
3
jeep
9
pers
3
jeep
10 pers
3
jeep

Il costo totale espresso comprende:

compensi di intermediazione;
  materiale informativo e formazione pre e post-viaggio;
pernottamenti in camera doppia e in tenda, pasti e trasporti interni in jeep, piroga e traghetti;
copertura spese e compenso dell’autista  e della guida
visite guidate, ingressi vari come da programma, tasse turistiche, laboratorio musicale, concerti;
quota progetto

Il costo totale espresso NON comprende:

il volo aereo* di A/R, prenotabile presso l’agenzia ViaggieMiraggi (quota indicativa a partire da 600,00 euro tasse incluse);
eventuali spese di spedizione dei biglietti aerei/traghetto e/o dei visti; assicurazione annullamento;
supplemento camera SINGOLA
BEVANDE 
eventuali supplementi di carburante o tasse aeroportuali;
spese personali, extra in genere e quanto non espresso nelle voci sopra indicate.

* il costo del volo aereo dipende dalla quotazione del biglietto al momento della prenotazione ed è soggetto a riconferma al momento dell’emissione.
Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione.

Quando?

mese date 2011 date 2012
NOVEMBRE da concordare da concordare
DICEMBRE 26 dic - 8 gen
(vedi TOUR NATALE)
da concordare
GENNAIO - - -  gennaio
FEBBRAIO - - - (vedi TOUR MUSICA)

In questi mesi (da novembre a metà febbraio) si ha il clima ideale per la visita del Mali, con temperature miti, di giorno intorno ai 25/35° con caldo secco, e di notte intorno ai 18/20°. In altri periodi sconsiglio la visita per eccessivo caldo (da metà febbraio a giugno) e per la stagione delle grandi piogge (luglio, agosto, settembre) che rende impraticabili molte strade.

torna sutorna su


Per maggiori informazioni, è possibile rivolgersi a Vera:

info(at)volodirondine.com

Tel. Italia (0039)339.4518087 (usa questo n. da marzo a ottobre)

Tel. Mali (00223)769.10848 (usa questo n. da novembre a febbraio)

Skype: veradellaselva Il mio stato

torna sutorna su